Bacino

Pubalgia

Pubalgie 

L’articolazione sacro-iliaca è l’articolazione che si instaura tra l’osso sacro e l’osso iliaco, contribuendo a formare il bacino. Nel 20% dei casi è responsabile delle lombalgie e dei dolori bassi alla schiena resistenti al riposo, alle terapie mediche e fisioterapiche. I movimenti di tale articolazione sono minimi e necessari in particolare solo al momento del parto. Tuttavia come tutte le articolazioni dell’apparato scheletrico anch’essa può andare incontro a fenomeni degenerativi quali artrosi e osteoporosi e infiammazioni (come la spondilite anchilosante) e traumi che possono provocare alterazione delle faccette articolari, erosioni e conseguente anchilosi con blocco articolare.

Sintomatologia

In questo caso la sintomatologia sarà dominata dal dolore, che viene descritto dal paziente come trafittivo e riferito alla parte basse della schiena, alle natiche, all’inguine e alle gambe. Esso è aggravato dalla posizione eretta, dalla corsa, dal salire e scendere le scale.

Diagnosi

Oltre all’anamnesi sono indispensabili per una sospetta diagnosi di artrosi della articolazione sacro-iliaca una radiografia del bacino, una TAC, una  RMN e l’esecuzione di alcuni test clinici, ma solo l’iniezione di un anestetico locale nell’articolazione sofferente dà la certezza della diagnosi. L’anestetico ha infatti una azione immediata e annulla il dolore quando entra in contatto con la zona degenerata e infiammata.

Trattamento

La terapia si basa sul riposo con astensione dall’attività sportiva per evitare la cronicizzazione della malattia. Un programma di kinesiterapia dovrà essere messa in atto precocemente con esercizi di tonificazione muscolare isometrica, di mobilizzazione articolare e rieducazione posturale lombo-pelvica. La terapia farmacologica prevede l’utilizzo di farmaci analgesici e antinfiammatori. Le terapia fisiche maggiormente impiegate si basano sulla laserterapia, litotrissia e ipertermia.

Trattamento con ProNexibus Plus®

L’uso del ProNexibus Plus® permette di ottenere risultati di piena efficacia nel controllo del dolore in caso di pubalgia. L’effetto antalgico, evidente già dalle prime sedute, è dato dalla stimolazione diretta delle alte frequenze sulle terminazioni nervose libere e dal rilascio indotto di endorfine. Le alte frequenze stabilizzate e controllate, emanate dall’innovativo manipolo, provocano un effetto termico che aumenta la vasodilatazione e il flusso ematico, favorendo il drenaggio linfatico e degli edemi. L’iperafflusso indotto dalle alte frequenze aumenta l’ossigenazione tissutale e intracellulare, favorendo la rimozione di cataboliti, riducendo l’infiammazione e promuovendo la rigenerazione tissutale.

 

*Disclaimer
Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non costituiscono e non provengono né da prescrizione né da consiglio medico. La Focusmed Srl ed i suoi dipendenti e/o collaboratori non danno consigli medici.
Le informazioni presenti in questa sito, ed in particolare su questa pagina non sostituiscono il parere del medico; evidenziamo, oltre ciò, che persone diverse che presentino gli stessi sintomi molto spesso necessitano di cure differenti, per via della complessità di alcuni casi clinici.
Le informazioni fornite in questo sito, ivi comprese le su riportate, sono di natura generale e pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico e/o un fisioterapista  (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione) né vogliono essere consigli per gli stessi. Solo una visita diretta presso un operatore sanitario legalmente riconosciuto ed abilitato alla professione  può portare ad una diagnosi e perciò ad un percorso terapeutico.
Nulla su questo sito  può essere interpretato come un tentativo di offrire un'opinione medica o in altro modo coinvolgere la Focusmed Srl ed i suoi dipendenti e/o collaboratori nella pratica della medicina.

×

Salve.

Clicca sull'icona per inviare un messaggio con WhatsApp, oppure inviaci una mail cliccando quì.

× Come possiamo aiutarti?
800-456220